• Puncètè-Monte-Carasso-1
  • Puncètè-Monte-Carasso-2
  • Visita-guidata-al-Soffitto-ligneo-della-Cervia-Castelgrande-Bellinzona-1
  • Visita-guidata-al-Soffitto-ligneo-della-Cervia-Castelgrande-Bellinzona-2

Associazione Categoria: Cultura

Profilo
Profilo
Foto
Mappa
Recensioni
Inserzione correlati
  • L’Associazione Archeologica Ticinese (AAT), che nel 2021 festeggerà il suo 35esimo anno di esistenza, promuove e diffonde la conoscenza dell’archeologia proponendo atelier didattici indirizzati alle scuole, organizzando conferenze, corsi di approfondimento, viaggi di studio e visite a mostre e musei in Svizzera e all’estero. Queste attività sono sostenute dal Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport, così come da altri enti pubblici e privati, nonché dai soci dell’Associazione, che partecipano alle varie manifestazioni con molto interesse. 

    La novità prevista per il corrente anno consiste nell’organizzazione della prima edizione del festival Ticino Archeofilm, che proporrà la proiezione di diversi documentari su varie realtà archeologiche di tutto il mondo, destinati al grande pubblico e agli studenti delle scuole medie e medio-superiori.

    L’AAT pubblica ogni anno un Bollettino rivolto ai soci nel quale vengono illustrate le attività che l’Associazione svolge durante l’anno (programma e attività didattica) e proposti articoli sull’archeologia del nostro territorio (in particolare nelle rubriche «Le terre ticinesi raccontano» e «Notiziario archeologico», che riporta il resoconto degli scavi condotti dall’Ufficio dei beni culturali del Dipartimento del territorio), nonché su temi archeologici legati alla Svizzera («Alla scoperta del territorio elvetico») e al resto del mondo («Curiosando per il mondo»). Nello stesso Bollettino vi è inoltre sempre un articolo dedicato a un materiale d’opera. L’AAT, in collaborazione con l’Ufficio dei beni culturali, ha curato e stampato la serie di opuscoli «Le vie del passato. Itinerari storici e archeologici nel Cantone Ticino».

    La collana comprende sei fascicoli: Valle di Blenio; Valle Leventina; Valle Riviera, Bellinzonese e Gambarogno; Locarnese e Valli (editi anche in lingua tedesca); Mendrisiotto e Basso Ceresio e Luganese e Valli.

    I percorsi proposti si snodano su bei sentieri, in parte adatti anche agli amanti delle mountain bike, e accompagnano il lettore alla scoperta del ricco patrimonio culturale della nostra regione.

    I testi, scritti da archeologi e storici dell’arte dell’Ufficio dei beni culturali, sono accompagnati da una cartina topografica sulla quale è disegnato il percorso, da una scheda tecnica con indicazioni pratiche e da diverse fotografie che invogliano il lettore e lo accompagnano durante l’escursione.

    Queste e altre pubblicazioni sono in vendita sul sito costantemente aggiornato, dove si possono trovare anche tutte le informazioni inerenti all’Associazione, il programma delle manifestazioni annuali, l’indice di tutti i Bollettini usciti negli anni e le attività didattiche in corso e già realizzate.

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.

  • Lascia una Recensione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *