• 02-DSC_6334_Web
  • 08-DSC_6684_Web
  • 26-DSC_6468_Web
  • 27-DSC_6480_Web
  • 31-DSC_6578_Web

Associazione Categoria: Sport e Bicicletta

Profilo
Profilo
Foto
Mappa
Recensioni
Inserzione correlati
  • La regione ticinese ospiterà le edizioni 2022/23 dei campionati europei U15 e U17

    La Capriasca e la Città di Lugano ospiteranno le edizioni 2022 e 2023 dei campionati europei juniores di mountain bike, categorie U15 e U17. Ad annunciarlo l’Associazione Cross Country Redde, che ha portato avanti la candidatura della regione.

    L’idea di ospitare la competizione è venuta al responsabile del settore MTB della Federazione Ciclistica Ticinese, Ivano Rovelli che per diversi anni ha guidato la selezione ticinese ai campionati europei juniores, e la candidatura è stata portata avanti con successo insieme a Sergio Romaneschi, presidente dell’Associazione Cross Contry Redde. Un percorso iniziato nel 2015, dopo aver concluso con successo la decima edizione dell’omonima competizione, che ha spinto gli organizzatori a mettere a frutto la grande esperienza maturata nel corso del decennio per portare una competizione così prestigiosa alle nostre latitudini.

    Un territorio ideale per disegnare i tre percorsi che attraverso i boschi e sulle colline della Capriasca offriranno spetttacolo e sfide tecniche per gli oltre 800 partecipanti alle competizioni. Al centro della manifestazione, il piazzale dell’ex-caserma militare di Tesserete, dove sarà allestito il villaggio degli Europei.

    La gara regina sarà la prova di rampichino, ma questa non sarà l’unica possibilità per gli atleti di mettersi alla prova. Le squadre, composte da 3 compagni, si sfideranno anche in una gara a cronometro, la prova team relay (il cui ordine di partenza sarà determinato dalla prova contro il tempo), la Eliminator che determinerà il campione europeo di categoria, la staffetta e il gran finale dell’ultima giornata in cui verrà assegnato il titolo di campione europeo di Cross Country.

    Portabandiera d’eccezione saranno due atleti che gli europei li hanno vissuti da protagonisti prima di diventare «grandi», Linda Zanetti e Filippo Colombo, a testimoniare l’importanza e il prestigio della competizione.

    I campioni del futuro vi aspettano in 

    Capriasca!

  • Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.

  • Lascia una Recensione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *